Rispondi a: Il mio partner mi ha lasciata. Come posso superare questo momento?

    Avatar
    MariannaP
    Utente
    Carissima Giuly, ti sono vicina con i miei pensieri e le mie energie positive. Credo che anche la persona più attenta, più amorevole al mondo non potrà mai comprendere il dolore che ci portiamo dentro e le ferite che sanguinano quotidianamente. Chi ci sta intorno è umano, imperfetto come noi, e se capisce che non è in grado di farsi carico anche di parte del nostro fardello, è un bene che vada via. All’ inizio ci sembrerà un altro schiaffo della vita, ma sarà la decisione più giusta per la sua e la nostra esistenza.

    Dopo un anno dalla diagnosi e 21 anni di sofferenze senza nome, sto imparando a non sentirmi in colpa se sono tesa, nervosa, giù di morale o stanca. Se ho voglia di restare a casa o di non vedere nessuno. Ho diritto a scegliere finalmente la mia vita, per quanto mi è possibile, dopo che per 21 anni ho dovuto rinunciare alla serenità, anche nelle piccole cose, a causa della nostra bestia. Tu non sei sbagliata, è il destino che ci ha giocato un bruttissimo tiro. Meriti di essere felice anche tu, scegliendo te stessa ogni giorno e mettendo te stessa al centro di ogni giorno. Auguri per la tua vita, Giuly; facciamo tutti il tifo per te!