Rispondi a: Alimentazione antinfiammatoria

    Avatar
    Bru15
    Utente
    Alla dieta anti infiammatoria sono arrivata per diversi motivi. Dopo aver scoperto un’allergia e una celiachia che mi ha fatto togliere totalmente il glutine, ho avuto qualche piccolo ma non significativo aumento. Le cose sono un pochino migliorate con una dieta mirata che riduceva latticini, zuccheri e nichel. Non facile come dieta ma sicuramente di aiuto. Inoltre anche integratori di omega3 e vitamina d, erbe antinfiammatorie hanno aiutato. Certo, tutto questo non fa ”guarire” dalla malattia, ma è un valido aiuto per ridurre gli antidolorifici che ormai mi avevano spaccato lo stomaco.

    La vita è cambiata comunque solo dopo che mi sono operata lo scorso anno, ma la dieta anti infiammatoria la seguo comunque